Serre Tomaselli

Due sono le serre, entrambe in vetro e metallo, realizzate negli anni Settanta del XX secolo da Ruggero Tomaselli, la cosiddetta Serra Tomaselli e la serra delle orchidee (ambiente tropicale).

La maggiore è la Serra Tomaselli o serra tropicale, costruita nel 1974 in prossimità della serra Briosi. È costituita da un sistema di aiuole perimetrali e da un’aiuola centrale allungata, ai lati della quale vi sono due vasche, utilizzate, oltre che per la coltivazione di alcune piante acquatiche, per consentire una continua evaporazione che mantenga elevato il grado di umidità all’interno dell’ambiente. Le piante presenti in questa serra sono quindi quelle proprie delle regioni a clima tropicale caldo-umido. La maggior parte delle collezioni è rappresentativa di alcune famiglie quali Araceae, Euforbiaceae, Liliaceae, Marantaceae e Arecaceae.

La seconda piccola serra moderna in metallo e vetro fu realizzata sul fronte sud dell’edificio: fu adibita inizialmente alla coltivazione di Bromeliaceae americane, fu in seguito prevalentemente utilizzata per il mantenimento delle orchidee tropicali e perciò attualmente ha ripreso la denominazione di Serra delle Orchidee. Sono presenti numerosi generi botanici di orchidee tropicali tra i quali Epidendrum, Maxillaria, Odontoglossum, Oncidium, Paphiopedilum, Phalaenopsis, Stanhopea, Vanda e Vanilla.